Che emotiun!

Che emotiun!

La storia non è fatta di fatti ma di emozioni. Anche nella nostra vita i fatti dipendono dalle emozioni. In genere si agisce prima pensando e il pensare è emozione. Anche quando si agisce in modo istintivo spesso lo si fa in preda a un’emozione piuttosto che a un pensiero costruito e pianificato.

Poi ci sono gli scrittori che usano per descrivere i fatti, che abbiamo visto derivano dalle emozioni, le lettere che diventano parole che a loro volta trasformano i fatti  e la materia descritta in spirito, pensieri, cioè le emozioni….. Naturalmente!

Share

 

3 Responses

  1. Francesca Francesca ha detto:

    Già! Ho letto che le emozioni scaturiscono dal modo in cui percepiamo le azioni che sviluppiamo in relazione ai nostri obiettivi.

    • Luca Luca ha detto:

      Per quello è importante agire per la nostra felicità! È un circolo virtuoso. Per converso basti pensare a quanti disastri crea la violenza e a che spirali di sofferenza conduce

  2. Anna Berra Anna Berra ha detto:

    mi piacciono i riassunti, forse perché a scuola non riuscivo mai a farli, e invece di una sintesi veniva fuori un’esondazione di parole.
    l’emozione a volte è anche beato divertimento, come ci dimostra Bozzetto. io comunque, vorrei tanto trovare la divisa da dalmata!!!!!!!!!!!!!!!!!! 😉 grazie Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − tre =

Share