Gioia

Gioia

L’emozione del giorno: la Gioia.

Sto sfrecciando con la mia nuova, super leggera bicicletta per le vie di Torino e per una strana associazione di idee mi viene in mente una telefonata del lontano, ma mai dimenticato, dicembre 2004, l’anno in cui lo Tzunami si è portato via tante persone…  è una voce familiare  che quasi piangendo mi dice: Elena è viva, l’ho trovata!

Se ci ripenso la gioia mi invade, ogni volta forte come quel giorno.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=RZUonmbtVQo

 

Share

2 Responses

  1. Avatar maria cristina cornetto ha detto:

    Strani i percorsi delle emozioni che a volte sembrano dispiegarsi senza apparente concatenazione. Eppure seguono una logica propria fatta di associazioni, di pensieri e sensazioni evocate talvolta da un sapore, come nel celebre episodio della Recherche di Proust in cui assaporando le madeleine ritorna all’infanzia.
    Per me i più evocativi sono li odori. Un semplice sentore di caldarroste talvolta è capace di trasportarmi in un altro tempo e in un altro spazio, immersa in un’altra me stessa da tempo dimenticata, quasi si fosse misteriosamente attivata una macchina del tempo personale che mi porta a rivivere con straordinaria freschezza eventi un attimo prima sepolti nel passato.

  2. Anna Berra Anna Berra ha detto:

    intanto grazie di questo scorcio di intimità, e della rievocazione della macchina del tempo, un sogno sempre presente nella mia mente: ma quand’è che scienziati si decideranno a inventarne fianalmente una?
    le caldarroste ricordano anche a me qualcosa di molto speciale, un autunno inoltrato di tanti anni fa, ma lo scriverò in un piccolo articolo.
    un saluto a te e a Marcel 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + 11 =

Share