Specchio specchio delle mie brame, chi è la più amata del reame?

casa2

E parliamo un poco di lui, il grandissimo Giacomo Casanova (1725-1798), parliamo di quell’opera divertentissima che è L’Histoire de ma vie, opera monumentale (tre volumi dei Meridiani, migliaia di pagine), che nella vita vale davvero la pena di leggere. Ne parleremo qui in più puntate. Oggi mi limito a un’introduzione leggera.

Casanova è considerato, insieme a Don Giovanni, il grande SEDUTTORE, ed è stato a lungo detestato dalle donne, femministe in prima linea, che lo vedevano come uno sfruttatore. In  realtà, è vero il contrario e ve lo dimostrerò.
D’altronde è lui stesso a rivelarcelo, l’idea del seduttore gli è odiosa: “… Il seduttore, che veda nella seduzione il proprio fine ultimo, è un uomo abbietto, nemico giurato delle donne: un delinquente, dotato di pregi di cui è indegno.”

Casanova dunque più che un seduttore  è un AMATORE è colui che ama perché è amato.
Non un corruttore ma semmai “un correttore di destini”, come spiega Bàccolo uno dei biografi di C., “dato che una donna una volta uscita dalle sue mani non sarebbe mai più stata la stessa, tanto lui sapeva esaltarne le doti sessuali intellettuali e spirituali”.

Molti si sono chiesti qual era il metodo di conquista del bel veneziano… probabilmente non ne aveva. Semplicemente le adorava :
“Lo stupore che su questa terra cammini la Donna, con il suo universo estraneo e complementare e quella donna con quegli occhi quel naso quella bocca. Sempre come se fosse la prima volta, senza esperienza e senza usura.”

Anche Comisso azzarda un’ipotesi:
“Il suo metodo è di ingrandire la donna, di darle conoscenza della sua bellezza e delle sue risorse. Creare nella donna il senso delle sue possibilità amatorie, valorizzarla, dare alla donna consistenza nella sua propria sensualità.”
E direi.. non è cosa da poco.
Casanova  è anche generoso con le sue donne, soprattutto con quelle in difficoltà, rimaste senza soldi,  o peggio monache magari incinte.  Le sostiene, le aiuta economicamente e moralmente, certo non è uno stinco di santo ma non le abbandona mai. Le accasa sempre bene con matrimoni vantaggiosi.
E poi, non scordiamolo è molto generoso anche a letto cosa che non guasta mai.

Insomma con le donne Casanova ha soprattutto fatto festa, le ha divertite, fatte ridere, e insieme hanno celebrato la vita.

 

Fine della prima puntata…

Share

1 pensiero su “Specchio specchio delle mie brame, chi è la più amata del reame?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 19 =