La parola di oggi: Partenze.

Sveglia alle 5.00. Colazione alle 5.15. Alle 5.30 Furio è al posto di guida e io al navigatore: pronti a sfrecciare alla volta di Malpensa. Di lì prenderemo l‘aereo per Creta! Il navigatore esce come un foruncolo dal parabrezza segnando un’ora e mezza di tragitto. Abbiamo l’aereo alle 9.00: tre ore e mezza di anticipo dovrebbero bastare per permetterci di viaggiare con tutta tranquillità. Appena ci immettiamo in tangenziale, a Furio viene un’intuizione: << Quasi quasi passo da Piacenza, così evitiamo la Torino-Milano. >> << Hum >> rispondo io un po’ scettica << pensi che sia una buona idea? >> […]

Share

Trasformazione e follia – il Gatto del Cheshire

… come dicevo nella puntata precedente, il mio presonaggio preferito di Alice nel paese delle meraviglie è senza ombra di dubbio IL GATTO DEL CHESHIRE Vediamo dove appare per la prima volta nel libro. Alice si trova nella cucina della Duchessa, quella pazza strega infanticida che dai disegni di sir Tenniel, l’illustratore par excellence (ma non il mio preferito) scopriamo essere bruttissima e piuttosto bisbetica. La troveremo anche dopo e in Attraverso lo specchio, lei e le sue famose morali. La cucina è intrisa di pepe. Tutti sternutiscono tranne la cuoca, e un bel gattone tigrato che sorride con un […]

Share

Cibo magico e trasformazione – nella tana del coniglio

“Wonderland” è il paese delle domande. Tante domande e tanti problemi, tante scoperte. Leggendo si può incappare in momenti d’inquietudine, le stranezze del Paese delle Meraviglie ritraggono alcuni vizi del nostro mondo e, dicono gli psicologi, rappresentano una carrellata di casi clinici meno irrealistici di quanto potremmo pensare. E così vi porto con me nel libro di Carroll seguendo un percorso che ho scelto e che tocca alcuni temi e argomenti fondamentali. CIBO E TRASFORMAZIONE Alice, bambina saputella e curiosa, è in riva al fiume con la sorella maggiore che sta leggendo un libro senza figure e senza dialoghi. Una […]

Share