Wolfgang Amadeus Mozart

La parola di oggi: cacca.

Io: “Al jazz preferisco di gran lunga la musica classica. Mozart, è il mio preferito.” Lui: “Perché?” Io: “Beh’, Mozart è armonico, trasparente, puro. Insomma: è pulito.” Lui: “Ah’, Mozart pulito?” Ci riflette un attimo. Forse ha pietà di me, ma poi non resiste: “Lo sai che Mozart soffriva di coprolalìa?” Ruoto la testa per…
Read more