La Città di pietra, magici riflessi

Torino incastonata tra le rocce. E di rocce composta. Piazze, vie, palazzi, cortili, il centro storico brulica di una miriade di pietre diverse. Non si fa mai molta attenzione a dove si mettono i piedi. Bisognerebbe. “Dove c’è un simile lastricato? Un paradiso per i piedi, anche per gli occhi!” scriveva il filosofo dell’Oltreuomo. Piazzetta Maria Teresa, salottino privato. Qui la pietra di fiume si mostra in tutto il suo splendore. E’ uno dei materiali più antichi, estratta dalle anse e portata in superficie splende di una sua anima acquatica. Levigata, ondosa; se ne vedono di ogni colore: indaco, blu […]

Share

Graffiti per tutti

Mi piace da sempre andare in giro per la città a fotografare le scritte. Non sono la sola, ovviamente; anni fa l’amico scrittore  Giuseppe Culicchia pubblicò un libro sui “reperti vandalici” di Torino, Muri e Duri il titolo. E ci sono gli stencil anche, ossia disegni o scritte ricavate da una matrice. A Venezia ne fotografai moltissimi. Un giorno o l’altro li mostrerò al mondo. Me  ne ricordo una di rara demenzialità che però mi faceva ridere ogni volta che ci passavo davanti – CHIETI E TI SARA’ TATO   Quello di oggi invece mi evoca strane emozioni. Una scritta […]

Share