Autore: Anna Berra

Follia e Tempo – Un tè di matti

Eravamo rimasti ad Alice che  decide di andare dalla Lepre, ricordate? Cammina cammina eccola arrivare a “un tavolo apparecchiato sotto un albero davanti alla casa, e la Lepre Marzolins e il Cappellaio vi prendevano il tè: fra loro c’era un ghiro profondamente addormentato, e i due se ne servivano come di un cuscino, appoggiandoci i…
Read more

Trasformazione e follia – il Gatto del Cheshire

… come dicevo nella puntata precedente, il mio presonaggio preferito di Alice nel paese delle meraviglie è senza ombra di dubbio IL GATTO DEL CHESHIRE Vediamo dove appare per la prima volta nel libro. Alice si trova nella cucina della Duchessa, quella pazza strega infanticida che dai disegni di sir Tenniel, l’illustratore par excellence (ma…
Read more

Cibo magico e trasformazione – nella tana del coniglio

“Wonderland” è il paese delle domande. Tante domande e tanti problemi, tante scoperte. Leggendo si può incappare in momenti d’inquietudine, le stranezze del Paese delle Meraviglie ritraggono alcuni vizi del nostro mondo e, dicono gli psicologi, rappresentano una carrellata di casi clinici meno irrealistici di quanto potremmo pensare. E così vi porto con me nel…
Read more

dell’Amicizia

Cosa faremmo senza l’Amicizia? Cosa saremmo? Nulla. Da sempre associo a questa parola un’antica poesia che, per mimare l’autore, il Dante Alighieri delle Rime, esprime alla perfezione il sentire mio. Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io fossimo presi per incantamento e messi in un vasel, ch’ad ogni vento per mare andasse al…
Read more

L’uomo, un essere carente?

Leggo sempre con interesse i saggi che discutono di esseri umani e animali. E ho sempre l’impressione che il mondo animale sia preferibile. Ma a parte le polemiche, qualche tempo fa, entrando da Comunardi (la libreria torinese famosa per i suoi testi politici filosofici e libertari), mi sono imbattuta in un libretto dalla grafica terrificante…
Read more

Matita verso il cielo

Impossibile non essere sconvolti. Io che adoro i fumetti, le strisce, il disegno… Impossibile non essere solidali Mi affido a chi ha parole più adatte di quelle che potrebbero uscire dalle mie mani oggi. Alla vita La vita non è uno scherzo. Prendila sul serio come fa lo scoiattolo, ad esempio, senza aspettarti nulla dal…
Read more

Il Viaggio

L’anno è appena nato. Eccolo frugoletto sorridere sdentato. Così piccino pare bello, speriamo che crescendo non diventi bruttarello. L’inizio dell’anno è il momento in cui si esprimono i buoni propositi per l’anno futuro. Quali saranno? Per me di certo un viaggio, un viaggio che si faccia ricordare. Una terra nuova su cui posare i passi,…
Read more

Fiocca la neve fiocca… ma dove?

Jingle bells jingle bells jingle all the way! Ecco le nostre amiche renne avanzare sul manto nevoso, le ampie corna vellutate accarezzano l’aria fredda, le zampe forti e lunghe cavalcano nella steppa. ALT! Steppa, tundra o taiga? Qual è la differenza? Mi ricordo che alle elementari quando si studiava geografia,  mi piaceva particolarmente il capitolo…
Read more

Graffiti per tutti

Mi piace da sempre andare in giro per la città a fotografare le scritte. Non sono la sola, ovviamente; anni fa l’amico scrittore  Giuseppe Culicchia pubblicò un libro sui “reperti vandalici” di Torino, Muri e Duri il titolo. E ci sono gli stencil anche, ossia disegni o scritte ricavate da una matrice. A Venezia ne…
Read more

Jack e la nebbia di Londra

Whitechapel. Il mistero ancora impera. Nonostante le ricerche, le ipotesi, più o meno fantasiose, la figura di Jack the Ripper, lo Squartatore, continua a incuriosire il mondo. Come mai? non ci fanno orrore quei poveri corpi di donna? cosa c’è nel modus operandi del maniaco che continua a ispirare libri, film, fumetti? Una mente offuscata…
Read more